Le schede di Antiqua.mi
Pubblicato il 1 nov. 2010

 

 

Rilievo in schiuma di mare raffigurante Cristo e i fanciulli, misure 8,5 x 11.
Firmata Bloch in basso a sinistra.
Seconda metà del XIX secolo

Proviene da una collezione privata milanese e rappresenta Gesù circondato da tre bambini (Figura 1) e illustra il celebre passo evangelico in cui Gesù dice: “lasciate che i pargoli vengano a me” [MT 19, 13-14].
E' stata realizzata in schiuma di mare e rientra nell'ambito di una vasta produzione di figure e scene devozionali prodotte in larga misura in Francia nella seconda metà dell'Ottocento (vedi approfondimento)

La firma Bloch fa pensare a Carl Heinrich Bloch, pittore e incisore danese (Copenaghen 1834-1890). Dal 1859 al 1866 egli visse in Italia e questo periodo fu importante per lo sviluppo di un suo stile personale.
Dipinse numerose scene della vita di Gesù Cristo, che divennero famose illustrazioni e che, ancora oggi, godono di ampia diffusione.
Sebbene l’opera di Bloch sia costituita da dipinti e da incisioni, non possiamo escludere che egli, sfruttando proprio le sue qualità di incisore, si possa essere cimentato anche in questo particolare genere, quello delle piccole sculture in schiuma di mare.

La firma “Bloch” che compare sul nostro rilievo corrisponde a quella che l’artista danese apponeva sulle sue opere di pittura e di grafica, preceduta però quasi sempre da “Carl”. Per quanto riguarda il soggetto, possiamo ricordare il suo “Cristo con Bambini”, nel quale Gesù appare in una diversa posizione, circondato da due bambini e da altri personaggi (Figura 2).
Nel rilievo in questione, i tre bambini sono vestiti con tunica e panneggi molto simili.
Inoltre, ai lati delle figure compaiono, a sinistra, un tulipano e alcune foglie di agave e, a destra, un albero.
Foglie di agave e un albero molto simile, sono stati utilizzati da Bloch, in particolare, per un dipinto raffigurante l’episodio della Samaritana.

In ogni caso, se non è possibile dimostrare l'autografia di Carl Heinrich, egli deve aver certamente ispirato il suo eventuale omonimo che firma il rilievo, ed entrambi si inseriscono perfettamente nel medesimo clima culturale caratterizzato da un'espressione d'arte religiosa oleografica e popolare.

 

Considerando una piccola rottura e la mancanza della cornice originale, la stima è di circa 100 euro. (M.M.W.)

 

Figura 1

   
  Figura 2
© riproduzione riservata
:: Home ::
Per approfondimenti: mobili@antiqua.mi.it