Le schede di Antiqua.mi
Tavolino impiallacciato e intarsiato
Misure: n.d.
Cremona, 1869 (o 64)
(inedito, Milano collezione privata)

Tavolino con piano ovale interrotto da spigoli smussati, sostegno centrale sfaccettato sul quale si innestano quattro gambe incurvate, ma spigolose.
Il piano è impiallacciato in radica di noce con al centro un complesso intarsio geometrico “a parquet” in legni di varie essenze e, alle estremità due diversi intarsi figurati che mostrano scene di storia garibaldina.
Sulla restante parte del piano e sulle gambe compaiono piccole riserve in radica di noce o intarsiate in modo compendiarlo.

     
       
 
  Il tavolino è datato e firmato da un certo Gaetano Antoninazzi di Cremona che lo ha eseguito nel 1869 o ’64 (essendo l’ultima parte dell’iscrizione di difficile leggibilità).
Questo mobile è testimone della predilezione per la tarsia e per l’utilizzo di essenze chiare con filettature scure, aspetti questi che trovano, rispettivamente, la massima espressione in due celebri ebanisti, entrambe cremonesi, il Maffezzoli e il Moschini.
     
 
:: HOME ::
Per approfondimenti: mobili@antiqua.mi.it