Randolfo Asti
  Asti Randolfo nasce a Milano il 16 ottobre1912.
Nel 1932 realizza e firma un’opera importante intitolata “due duci”, che non viene divulgata per ovvi motivi politici, ravvisabili già dall’uso del minuscolo nel titolo. In ciascuno dei due campi che suddividono la superficie compare, infatti, la testa stilizzata di Mussolini, scevra da qualsiasi intento celebrativo, inserita in un contesto grafico dove compaiono già i tratti più significativi della sua opera: l’uso del collage, dell’aerografo, della fotografia e del retino ingrandito.
Di questi stessi anni sono numerose altre opere nelle quali Asti rivela la sua contiguità con una serie di esperienze che trovano la loro massima espressione nell’attività della Bauhaus in Germania tra il 1919 e il 1933.
La sua volontà di aderire alle nuove correnti nel campo della grafica si concretizza con l’avvicinamento di Asti alla straordinaria esperienza di Campo Grafico, rivista fondata a Milano il 15 gennaio 1933, per la quale realizza la copertina del primo numero del 1935.
Non sono documentati altri contatti con la rivista che chiude nel 1939, ma ve ne sono certamente stati e sono comunque questi gli anni in cui Randolfo è all’apice della sua carriera artistica, realizzando numerose pubblicità e operando attivamente presso la ditta paterna che produceva “cliché” per l’editoria.
Dopo l’esperienza di guerra e l’insorgere di gravi condizioni di salute, la sua attività propriamente artistica si stempera nella routine fino ad esaurirsi quasi completamente e lasciare definitivamente il posto alla fotografia.
Asti muore a Milano il 7 dicembre del 2000.

Bibliografia
Miriam Scherini, Lo sguardo lucido di Randolfo Asti. Esperto Risponde, aprile-giugno 2007 p.2

Quotazioni
La maggior parte delle opere di Asti sono tutt’ora di proprietà degli eredi, tranne alcuni lavori alienati dopo il 2000. Recentemente, alcuni bozzetti pubblicitari sono passati in asta presso la casa d’Aste Sant’Agostino di Torino (asta 93 14 marzo 2006); si tratta di tecniche miste su cartone di misure variabili (in genere 35 x 25) con prezzi di aggiudicazione pari a 350-500 euro ciascuna.
Altre quotazioni:
“due duci”. Tecnica mista (aerografo, collage, tempera e china) su cartoncino. 70 x 50 datato 1932 e firmata Asti Randolfo, euro 4.000.
Il telefono.
Tecnica mista (aerografo, collage, tempera e china) su cartoncino. 26 x 19 s.d. (anni ’30), firmata Asti R. (anni ’30), euro 1.200
Mano che pettina una ciglia.
Tecnica mista (aerografo, collage, tempera e china) su cartoncino nero. 36x 25. s.d. (anni ’30), euro 1.500
Rosa bianca con gatto.
Tecnica mista (aerografo, collage, pizzo e tempera) su cartoncino. 20,5 x 29,5 s.d. (anni ’30), euro 1.500
Uomo con la bombetta.
Tecnica mista (collage, matita, tempera) su cartoncino. 24,5x34 s.d. (anni ’30), euro 1.500

Per ulteriori informazioni: pittori@antiqua.mi.it
     
“due duci”. Tecnica mista (aerografo, collage, tempera e china) su cartoncino.
70 x 50 datato 1932 e firmata Asti Randolfo, euro 4.000.
 
     
Uomo con la bombetta. Tecnica mista (collage, matita, tempera) su cartoncino.
24,5x34 s.d. (anni ’30), euro 1.500
   
:: Home ::