Le schede di Antiqua.mi
 

 

Placchetta in bronzo raffigurante scena di gusto classico
misure cm. 4,5 x 5,5.
Firmata in esergo VA.VIN.F. Veneto, XVI secolo


L
a placchetta raffigura un uomo barbuto al centro che parla con due donne alla sua sinistra ed un uomo e una donna alla sua destra.
La firma VA.VIN.F. è una delle tante sigle utilizzate da Valerio Belli (1468 circa-1546), medaglista e incisore di pietre dure. In particolare, mentre VA. sta per Valerio e F. per fecit, l’abbreviazione VIN. potrebbe significare “vinetiano”, ossia veneziano. Poiché sappiamo, invece, che il Belli era certamente vicentino, la placchetta in questione potrebbe riferirsi alla sua temporanea permanenza a Venezia dove, in un documento del 1524, è appunto definito “Valerio vinetiano”.
Di questo artefice è stata pubblicata un’importante monografia (V. Donati-R. Casadio, Bronzi e pietre dure nelle incisioni di Valerio Belli vicentino, Belriguardo, Ferrara 2004) che colloca un identico esemplare di questa placchetta, conservato nel Museo Civico di Belluno (Inv. 3423) tra le opere certe di carattere storico e mitologico. La placchetta, infatti, appartiene a una serie con raffigurati vari episodi della vita di Scipione Africano.
Esemplari identici sono conservati in diversi musei, tra i quali:
Basilea, Historiches museum, Inv. 1917-1198;
Modena, museo Estense, Inv. 10675;
Parigi, Louvre, Inv. OA 0398;
Ravenna, museo Nazionale, Inv. 10752 (V.I. 298)
Vienna, Kunsthistorisches museum, Inv. 6068
Un altro esemplare, già presente al kaiser Friedrich museum di Berlino sarebbe andato disperso.

Bibliografia più recente:
Donati-Casadio 2004, p.150
B. Jestaz, Le placchette e i piccoli bronzi, in catalogo del museo civico di Belluno, Belluno 1997, p. 32, n.5.
L.Martini, Piccoli bronzi e placchette del Museo Nazionale di Ravenna, Ravenna 1985, p. 104 n.56.

La qualità della fusione, l’epoca e l’attribuzione certa ne fanno un oggetto di raffinato collezionismo. La stima è di euro 1.200.

Nota: abbiamo appreso dal proprietario che la placchetta è stata acquistata durante l’edizione 2009 di Brixiantiquaria presso l’antiquario Antichità all'Oratorio( http://antichitaoratorio.com/) al prezzo di euro 700.

© riproduzione riservata

   

 

 

 
         
:: Home ::
Per approfondimenti: mobili@antiqua.mi.it