Le schede di Antiqua.mi

Cassettone a ribalta con alzata
Misure: 142 x 62, alt. 298
(Lombardia), 1763

(già archivio Semenzato, pubblicato su: AAVV, a cura di Icaro Progetti x l’Arte, “Arredi del Settecento”, Artioli, Modena 2003, pag.132 con scheda di Stefano Foschini)

Mobile adibito a scrittoio con sovrastante libreria, lastronato in noce e radica di noce e intarsiato con motivi fogliati che circoscrivono riserve.
La parte superiore degli spigoli, fortemente aggettanti, le corte gambe e la bavaglia che le collega anteriormente sono decorati con motivi intagliati.
Cimasa ad arco spezzato asimmetrico che fa presumere l’esistenza di un pandant.
La calatoia reca al centro l’iscrizione “Pietro Razzini Fece nell’anno 1763”, a testimonianza della persistenza del gusto Luigi XIV ben oltre la metà del secolo.
In assenza di notizie su questo ebanista - che ci consentirebbero di precisare il luogo di produzione – pare opportuno estendere la probabile provenienza ad un ambito più vasto, comprendente anche zone dell’Emilia, segnatamente del Piacentino, dove questo tipo di intarsio è particolarmente diffuso.

   
 
:: HOME ::
Per approfondimenti: mobili@antiqua.mi.it