Mobili nei secoli

Sedia pieghevole, sec. XV

Definita anche "sedia da campo", perché fa pensare ad un sedile facilmente trasportabile ad uso militare, oppure "petrarchesca" perché un esemplare sembra sia appartenuto al poeta Francesco Petrarca.
E' costruita in modo che la coppia di gambe incrociate sia collegata ai braccioli e ai montanti che reggono lo schienale, mediante cavicchi di legno, consentendole di ripiegarsi su se stessa.
La seduta è costituita da una tavoletta di legno.
La sedia che si crede appartenuta a Petrarca è databile alla fine del 300 e pare di origine siciliana, ma la maggior parte degli altri sedili noti sono databili al 400.
In alcuni esemplari dell'Italia settentrionale, lo schienale è decorato con intagli a fondo ribassato che riproducono figure cortesi.

   
:: Home ::