Mobili nei secoli

Tavolo ad asso di coppe, sec. XVI

Tavolo definito ad asso di coppe per la forma dei sostegni che ricorda il seme delle carte da gioco.
Il piano è sempre di forma rettangolare, in genere costituito da un'asse unica, privo di una vera e propria fascia. Al piano viene conferito ulteriore spessore attraverso dei listelli, inchiodati subito sotto il bordo e decorati a dentelli o altro decoro di gusto classico.
I sostegni si innestano su piedi a ciabatta e sono raccordati da una traversa dal profilo sagomato. Essa si inserisce in modo passante a metà circa del sostegno ed è fissata all'estremità da un cuneo. Il piano poggia direttamente sulla sommità dei sostegni ai quali è inchiodato.
Questi tavoli sono prodotti durante il 500, prevalentemente in Toscana e nel resto dell'Italia centrale.
Superata la metà del secolo, i tavoli si arricchiscono di intagli di gusto manierista e i piedi tendono a fare corpo unico con il sostegno, divaricandosi e assumendo spesso la forma di zampe ferine.

   
:: Home ::