Mobili nei secoli

Tavolo gambe a rocchetto, 1° metà sec. XVII

Durante il 600 il tavolo si evolve introducendo la forma ovale e rotonda, le gambe si affilano e la tornitura si fa più fitta, estendendosi anche alla traversa tra le gambe che assume la forma ad H, tipica dello stile Luigi XIII (1610-1643).
Il piano tende a ridurre il proprio spessore e ad essere rifinito lungo i bordi da una modanatura.
Contrariamente alle sedie che adottano subito la traversa ad H, i tavoli, soprattutto quelli di grandi dimensioni, conservano a lungo le traverse perimetrali, "concettualmente" più antiche di quelle ad H.
I tavoli seicenteschi con traverse perimetrali si distinguono da quelli più antichi per la varietà delle forme e per la ricchezza della tornitura, consentita dalle nuove tecniche costruttive.

   
:: Home ::