Mobili nei secoli

Tavolo con gambe tornite, fine secolo XVI, inizi secolo XVII

Verso la fine del 500 e nei primi anni del 600 comincia ad apparire il tavolo con quattro gambe tornite, legate in basso da traverse perimetrali.
Tavoli con assetto simile erano presenti già nel 400 e nel 500, ma dotati di gambe a sezione quadrata oppure affusolate; la novità rispetto al passato è costituita, quindi, proprio dalla tornitura.
La parte tornita è in realtà compresa tar due elementi a forma di parallelepipedo, definiti mazzette, nei quali si innestano, per mezzo di incastri " a penola", le assi che compongono la fascia sotto il piano e le traverse. Le mazzette inferiori, spesso rifinite da un bordo modanato, fungono da piedi.
Su questa struttura poggia il piano - sempre di forma squadrata e costituito da un'unica asse come nel tavolo cinquecentesco - la cui connessione è assicurata da chiodi di ferro, infissi direttamente dal piano nelle mazzette superiori e lasciati a vista.
Si tratta di mobili d'uso, non adibiti a mensa, come conferma la presenza di due o più cassetti.
Questi tavoli sono diffusi principalmente in Emilia e Toscana.

   
:: Home ::